Come fare per


1.01.04 - RICHIESTA RILASCIO COPIE (ATTI, SENTENZE, DECRETI INGIUNTIVI, ECC.)
A chi rivolgersi

Ruolo Generale Civile

Ubicazione: P.zza V.E. Orlando, 1 Palermo - Vecchio Palazzo
Piano: 2° Ammezzato
Stanza: 19 - 20 - 21 - 22 - 22b - 23 - 24 - 72
Fax: 091/6110792
Email: ruologen.civile.tribunale.palermo@giustizia.it;
decreti.ingiuntivi.tribunale.palermo@giustizia.it;
ruolo.civile.richieste.tribunale.palermo@giustizia.it
Personale Amministrativo:

I dati sono visualizzati nel seguente ordine: incarico, qualifica comprensiva della fascia economica, nominativo

  • Dott.ssa Marina Ribaudo (Direttore Amministrativo)
    Incarico: Responsabile
    Telefono: 091/7423230;
  • Dott. Pasquale Corradengo (Funzionario Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7423977;
  • Elvira Andriolo (Funzionario Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7424135;
  • Angela Monterosso (Assistente Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7423603;
  • Adriana Pace (Assistente Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7423956;
  • Dott. Giovanni Zimmardi (Assistente Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7424134;
  • Dott.ssa Roberta Camilleri (Assistente Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7423564;
  • Dott.ssa Alice Prinzi (Assistente Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7423900;
  • Silvia Santoro (Assistente Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7423900;
  • Mattea Sirchia (Operatore Giudiziario)
    Incarico: Addetto
    Telefono: 091/7423435;
Cos'èE’ la richiesta per ottenere copia di atti, verbali di conciliazione, sentenze, decreti ingiuntivi, ordinanze ex art. 702 bis e ss. c.p.c., e di decreti ex legge fallimentare.

Le copie possono essere:
  • semplici - vengono richieste ai soli fini di conoscere il contenuto dell'atto;
  • autentiche - sono munite della certificazione di conformità all'originale;
  • in forma esecutiva – se si tratta di titoli esecutivi per legge e dei quali si chiede l’esecutorietà
Chi può richiederloLe parti e i loro difensori e, più in generale, chiunque ne abbia interesse. Le copie in forma esecutiva possono essere richieste solo dalla parte a cui favore è stato pronunciato il provvedimento o dai suoi successori. Alla stessa parte non può essere rilasciata più di una copia in forma esecutiva dello stesso atto.

Con riguardo alle copie autentiche, si rendono note le seguenti modifiche legislative ex Art. 52 del Decreto Legge 24 giugno 2014, n. 90 convertito con la Legge n.114/2014, riguardanti i poteri di autentica dei difensori e degli ausiliari del Giudice:

“1. Al decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, sono apportate le seguenti modificazioni;

a) all'articolo 16-bis dopo il comma 9 è aggiunto, in fine, il seguente;

« 9-bis. Le copie informatiche, anche per immagine, di atti processuali di parte e degli ausiliari del giudice nonché dei provvedimenti di quest'ultimo, presenti nei fascicoli informatici dei procedimenti indicati nel presente articolo, equivalgono all'originale anche se prive della firma digitale del cancelliere. Il difensore, il consulente tecnico, il professionista delegato, il curatore ed il commissario giudiziale possono estrarre con modalità telematiche duplicati, copie analogiche o informatiche degli atti e dei provvedimenti di cui al periodo precedente ed attestare la conformita' delle copie estratte ai corrispondenti atti contenuti nel fascicolo informatico. Le copie analogiche ed informatiche, anche per immagine, estratte dal fascicolo informatico e munite dell'attestazione di conformita' a norma del presente comma, equivalgono all'originale. Il duplicato informatico di un documento informatico deve essere prodotto mediante processi e strumenti che assicurino che il documento informatico ottenuto sullo stesso sistema di memorizzazione o su un sistema diverso contenga la stessa sequenza di bit del documento informatico di origine. Le disposizioni di cui al presente comma non si applicano agli atti processuali che contengono provvedimenti giudiziali che autorizzano il prelievo di somme di denaro vincolate all'ordine del giudice.»;

[omissis]
1-quinquies. Il diritto di copia autentica non e' dovuto nei casi previsti dall'articolo 16-bis, comma 9-bis, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.»;

[omissis]
Dalla trascritta norma si evince che, dal 25 giugno 2014, ai soggetti indicati e, tra questi, gli avvocati, viene attribuito il potere di autentica per gli atti e i provvedimenti esistenti nel fascicolo informatico di un determinato procedimento; l’avvocato quindi, visionando il fascicolo informatico attraverso il Portale dei Servizi Telematici del Ministero della Giustizia o tramite il servizio POLISWEB, potrà “salvare” (download) sul proprio computer l’atto o il provvedimento da utilizzare, ad. es., per una notifica, potendo egli stesso attestarne la conformità ai sensi della norma citata con l’ulteriore vantaggio di non dover pagare i diritti.

La disposizione sopra trascritta non si applica agli atti processuali che contengono provvedimenti giudiziali che autorizzano il prelievo di somme di denaro vincolate all’ordine del giudice.
Come si richiede e documenti necessariTramite istanza da inoltrare a mezzo posta elettronica (il rilascio è su supporto cartaceo anche per i decreti ingiuntivi telematici iscritti a ruolo sino al 30 giugno 2014).
TempiEntro 2 gg se la richiesta è urgente.
CostiPer il rilascio di una copia semplice, conforme, esecutiva è previsto il pagamento di diritti di cancelleria, come da apposita tabella (allegati -tabella dei diritti di copia).

Servizi per i cittadini