Come fare per


1.04.07 - PROVVEDIMENTI RELATIVI AL MANTENIMENTO DEI FIGLI
Dove

Cancelleria I Sezione Civile

Palazzo di Giustizia di Palermo
Piazza Vittorio Emanuele Orlando
90138 - Palermo 
 
Piano: 2° ammezzato
Stanze: 28- 29- 34-35-36-37-71
Orario di Apertura al pubblico: dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 13:00
Responsabile: Dott. Giovanni Scarpello (Direttore Amministrativo)
Fax: 091 – 58 73 27 / 091 - 58 21 01
Cos'èEntrambi i genitori devono provvedere al mantenimento dei figli in proporzione alle loro sostanze, anche se non sono uniti in matrimonio. In caso di inadempimento, chiunque vi ha interesse può chiedere al Tribunale di ordinare che una quota dei redditi dell'obbligato, in proporzione agli stessi, sia versata direttamente all'altro coniuge o a chi sopporta le spese per il mantenimento, l'istruzione e l'educazione della prole (quindi ottenere la condanna dell'altro genitore o del terzo suo debitore, es, datore di lavoro).

Inoltre il codice prevede che se i genitori non hanno mezzi, sono gli ascendenti (nonni) a dover fornire loro i mezzi necessari al mantenimento dei figli. In caso di inadempimento, quindi, si può chiedere che i nonni vengano condannati a versare ai genitori un assegno di mantenimento per i figli.
Chi può richiederloChiunque vi abbia interesse; quindi anche il genitore nei confronti dell'altro genitore rispetto ai figli naturali. E' competente il Tribunale del luogo di residenza del convenuto.
Come si richiede e documenti necessariL’atto è introdotto con ricorso.
TempiCirca 2 anni
CostiESENTE DA CONTRIBUTO UNIFICATO

Diritti Forfettizzati di notifica € 27,00
ModulisticaNota di iscrizione a ruolo

Servizi per i cittadini